Gnome, esci fuori da questo netbook! è arrivato KDE

Ieri, dopo un momento di pazzia, a letto e sotto antibiotici, ho dato questo commando sul mio Netbook: pacman -Rcns gnome gnome-extras; per coloro che non usano Arch significa: Gnome ti è scaduto l'affitto, esci subito con le tue cose e i tuoi parenti o chiamo la Polizia del Karma.

Sono rimasto con Openbox, ma subito dopo ho installato KDE. Innanzitutto, però, se sono riuscito a rimuovere GNOME in modo indolore lo devo tutto ai ragazzi del Forum di Arch, quindi un grazie per la pazienza. Secondo, se poi riusci ad installare KDE è grazie alla guida di Dieghen (KDE minimale? Sì Grazie) che è stata di tanto aiuto. ;)

Com'è KDE sul netbook?

Beh, devo dire che non me l'aspettavo cosi fluido. Kwin è un gestore di effetti geniali, all'inizio molti effetti - inutili per il netbook - erano impostati di default, il che rendeva tutto un po' lento, ma dopo un po' di secondi mi è successo questo:


Insomma, anziché andare in crash, Kwin rileva un blocco e ti dice "guarda te li ho disattivati perché il pc era lento". Geniale, cosa che Compiz non avrebbe, o per lo meno a me, non ha mai fatto. Sono andato ad impostazioni di sistema -> effetti desktop e ho disabilitato quasi tutto tranne ingrandimento, e altri due effetti.

KDE è geniale, la versione minimal (kdebase più i plasma) ti permette di usare i plamoid normalmente, fluidi e utili. Se consideriamo infine, che la gestione delle Attività, ovvero: cambiare dalla versione scrivania (alla gnome) alla versione plasma con un pulsante e mantenendo le applicazioni aperte intatte, allora possiamo affermare che questo è uno dei DE più efficienti in circolazione.

Ma non mi sono fermato qui. Dopo aver ho riabilitato Hal (Dieghen non mi picchiare :D ) perché altrimenti non montava le penne usb, sono andato in Impostazioni di sistema -> Spazio di lavoro e ho abilitato lo spazio per Ultraportatili. Ovvero la "shell" KDE per netbook.


Eccola in tutto il suo splendore. Devo dire che è comoda, ma ha una pecca. Se l'effetto "presentazione finestre" funzionasse a dovere (si blocca e ci mette un po' a reagire) questa shell sarebbe ottima. Resta molto comoda ma purtroppo sarebbe velocissima con un effetto del genere. Detto questo, la userò ancora un po', per adesso non mi dispiace.

Tempistica

Il mio sistema ha sopra il kernel-netbook di Dieghen89, più la voce boot-booster abilitata al Bios (vedasi partizioe EFI), se a questo aggiungiamo che ho installato quick-init, il boot, dall'accensione al DE, ci mette all'incirca 10 secondi. Quindi KDE ci mette altri 25 a caricarsi.

Diciamo che in 35 secondi li desktop è pronto all'uso, ovviamente applicando i consigli di Dieghen nella guida già citata sopra ed eludendo qualunque login - inutili nei netbook.

Per fare quest'ultimo punto mi è bastato aggiungere la seguente riga al file .xinitrc dentro la home:
exec ck-launch-session startkde

E poi questa al inittab:
x:5:respawn:/bin/su santiago -l -c "/bin/bash --login -c xinit >/dev/null 2>&1"

Di modo che il sistema salti completamente qualunque login manager, entri direttamente dove indica il file .xinitrc.

EDIT: grazie alla segnalazione di Dieghen ho scoperto un metodo molto innovativo e ve lo segnalo. Bisogna abbinare queste due wiki: "Start X at boot: etc/inittab" e "Xinitrc at start up" per scegliere il DE direttamente al grub ;D
Ancora non l'ho provato ma le sto studiando per capire bene come fare. Poi chissà ci scappa un post ;)

Proverò ancora KDE e poi deciderò cosa tenermi ;)



...