Intervista a Richard Stallman sul Manifesto

richard stallman giovane
Sappiate solo questo, non ho ancora finito di leggere l'intervista di ieri a Richard Stallman sul Manifesto, ma appena mi sono imbattuto nella prima domanda non potevo non condividerla qui con voi:
"Dopo trenta anni, ritiene che la diffusione di software libero abbia avuto effetti «collaterali» non previsti?

Sono avvenute molte cose non prevedibili allora. Ad esempio, non potevo certo prevedere che alcune persone, in nome di alcuni ideali alla base del software libero, abbiano dato vita a imprese basate su programmi open source per fare profitti..."
Ecco perché a Canonical, a Google e a tanti altre aziende in fondo non li sta a cuore il Software Libero, e vogliono portare il software nelle case di tutti per altri motivi. Ed ecco invece perché la Microsoft, e anche Apple, sono dei "nemici" - detto senza ricorrere all'odio - per chi si batte o condivide queste idee:
"...Allo stesso tempo non potevo certo immaginare che la Microsoft avrebbe spinto aziende, governi e stati ad adottare i suoi programmi e che poi li abbia mobilitati contro l’adozione di programmi informatici free. "
Ah Stallman, che altro dire?

PS: avete visto la foto?? senza la barba era pure un bel ragazzo :D


...