Ubuntu alla deriva, rischiano il #FAIL

ubuntu-senza-unity
Sentite, vediamo di farlo veloce ma concentrato. Il post intendo. :D La notizia la conoscete già, ma vorrei affrontarla con qualche considerazione che ancora non ho letto in giro. Cerchiamo di unire i pezzi.

In somma sintesi: Gli sviluppatori della Distro del Parroco stanno pensando se rilasciare Ubuntu 11.04 Natty senza Unity impostata di default.


Sapete cosa penso?
Che sia una scelta sensata, perché Unity non è pronta, anzi fa schifo. Lo dimostra il fatto che gli stessi sviluppatori si mettano a discutere una cosa del genere, adesso, a un mese del rilascio. Sapete come andrà a finire? che probabilmente non lo faranno, e voi utenti di ubuntu vi ritroverete con una shell che dipende da un programma come compiz, con tutte le beghe che ciò possa comportare.

Domanda fondamentale: Come mai?
Perché dico che non lo faranno? Semplicemente perché quegli sviluppatori, che formano parte della comunità - e non so se siano impiegati di Canonical - non hanno molta voce in capitolo. A decidere sarà Shuttleworth, anzi, più che Shuttleworth, il reparto marketing e le persone pagate da Canonical. Siccome lavorano con una logica aziendale, che non ha niente a che fare con una logica comunitaria, come quella di GNOME, ho ragione di credere che rilasceranno Natty con Unity lo stesso.

E se così non fosse, sarò pronto a dire che mi sono sbagliato, tanto meglio: sai le risate che mi faccio se questi qua, dopo mesi di lavoro menandocela con tutta la loro pubblicità e con Shuttleworth che fa un post incazzato contro quelli di Gnome, all'improvviso si tirano indietro? Ma dico, ci pensate a Natty con Gnome 2 e il global menu e tutto un po' a metà? #FAIL!! :D


PS: c'è una terza opzione, che rimandino la release. In quel caso il fail sarei io! Bisogna rischiare suvvia :D


...