#torinoburning "la famiglia era ossessionata dalla verginità della ragazza"

Strani i rituali degli ultimi tempi. Secoli fa era normale offrire le vergini in sacrificio, ora invece la verginità la si rivuole indietro, e per riavverla il rituale consiste nel brucciare un campo Rom. Per alcuni se ne bruci abbastanza pure la moglie torna vergine.

L'avete vista quella tipica pubblicità italiana in cui una ragazza torna a casa con i capelli scompigliati e dice:

- "babbo dovevamo fare l'albero!!" -
- "scusa figliola, vieni andiamo a farlo, è che ieri ero impegnato a bruciare un campo Rom" -
- "ancora?!" -

E al voce sottile e soffice di una famosa catante che dice: il piacere, di bruciare, insieme.

Ora, a me personalmente preoccupano un paio di cose.

1- Perché una ragazza di 16 anni dice una bugia talmente grossa? Piuttosto che dire di averlo fatto, si inventa di essere stata violentata. Quale pressione avrà sofferto per aver detto questo?

la risposta me la da il tumblr di Ice Age is Coming:



2- E se lo stupro fosse stato vero? come fa notare Metilparaben. Cambiava qualcosa? Erano più giustificati?

No perché a questo punto vorrei farvi notare che Fassino ha dichiarato  “È assolutamente inaccettabile che si dia luogo a manifestazioni di linciaggio nei confronti di persone estranee ai fatti [...]"

Non vorrei interpretare male, ma se non fossero state estranee ai fatti? era accettabile?

Guardiamo le cose da un'altra prospettiva. Dai.

Vergine di 16 anni, famiglia ossessionata dalla verginità, si inventa uno stupro e scatena una caccia all'uomo, con tanto di incendi e casini che fanno spostare intere famiglie. Non è già successo 2000 anni fa?

Oh, una volta almeno davano la colpa di stupro a indiziati non veri, tipo, lo spirito santo.



...