È normale che non vi piaccia il nuovo logo di Google: vi fa pensare a Trenitalia

Proviamo a togliere i colori dal logo di google e osserviamo bene il video di presentazione. La "o" e la "g" sono due lettere composte con pezzi semplici, hanno lo stesso cerchio e l'unica differenza è l'asta della "g" che si pronuncia in basso:


Di fatti la "a" che vedete subito nel video è una "g" senza quel prolungamento, o meglio è una "o" con una stanghetta:




Ecco perché il logo di google mi ricorda un font già visto prima.

Mi ricorda il Futura di Paul Renner. Un carattere che segue a pieno la filosofia della scuola del Bauhaus, appartenente alla famiglia dei "lineari" (i sans), il che in parole povere significa mancanza di dettagli all'insegna della semplicità. I lineari divennero presto font moderni per antonomasia, perché semplicità rimanda a progresso e dunque a "nuovo", sono agli antipodi dei font serif (con le grazie), come quelli nel vecchio logo di Google:



Ora bene, per il Bauhaus, scuola razionalista, i font dovevano essere fatti accostando pezzi semplici tra di loro, non a caso erano font creati con riga e compasso. Queste caratteristiche lo fanno sembrare un font più "matematico" o meglio geometrico, chiamatelo equilibrio compositivo, chiamatelo costruttivismo psicologico, comunque la si ponga, per aspetti più funzionali che ideologici, il carattere è stato usato anche nei testi del ventennio fascista.

E oggigiorno lo trovate nel logo della RAI Radiotelevisione Italiana:



E lo trovate nelle stazioni ferroviarie, nei cartelli di Trenitalia:



Perché con la nascita di Trenitalia il sistema di segnaletica per le stazioni fu commissionato al designer Massimo Vignelli, intorno alla fine degli anni ’90. Lo stesso designer a cui fu affidato a suo tempo di curare la grafica della Rai, inizio anni 2000, ed in entrambi i casi ha utilizzato il font Futura Berthold bold.


fonte: arte.rai

Paradosso del tutto imprevedibile, Google vuole dare un'immagine nuova e progressista, eliminando le complessità all'insegna della semplicità, ma non poteva prevedere che in Italia avrebbe destato una serie di pensieri del tutto inversi. Perché, non so voi, ma se penso a Trenitalia poi penso ai ritardi, alla lentezza, al caldo infernale senza aria condizionata, alla morte e al napalm.

**


Sopra il team di design prende chiaramente ispirazione dal Futura utilizzato nella segnaletica di Trenitalia (dopo una gita a Frascati erano rimasti palesemente sorpresi e contenti). In basso un prototipo di segnaletica mai pubblicato (probabilmente per il nuovo Campus che Google ha intenzione di aprire a Foggia.





Questo post è dedicato ai fan di Google.


PS: comunque dopo essermi tolto dalla testa questo paragone malsano e aver guardato il logo senza pretese, devo dire che mi piace molto. E mi piace anche il modo in cui hanno sviluppato l'idea alla base, spiegata molto bene nel loro blog dedicato al design.



...

Note Legali

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001
Le pareti, al suo interno, sono rivestite di Diritto di Critica e Diritto di Satira, maneggiare con cura. Consultare INFO - Disclaimer

Licenza

(CC BY-NC-SA 3.0) | anonimoconiglio.com by Santiago Greco.
This blog is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.